Blog

I 5 piatti tipici toscani da non perdere

Toscana: arte, cultura, paesaggi incredibili, mare mozzafiato ma…se ti prende la fame all’improvviso? Ecco la tua guida alla scoperta dei migliori piatti tipici toscani.

1. Antipasto Toscano: salumi e formaggi

Antipasto toscano formaggio e salumi

La Toscana è una regione fiera delle sue antiche tradizioni anche nel settore dei Salumi.

Numerosa la varietà dei salumi prodotti in Toscana tra i quali: il Prosciutto Toscano DOP, il Salame Toscano – insaccato dal gusto delicato e saporito, la Finocchiona, il Biroldo, il prosciutto Bazzone, la Soppressata, il Salamino e la Mortadella di Prato.

I salumi vengono tipicamente accompagnati dai formaggi, realizzati con il latte dei pascoli locali e con processi produttivi tradizionali, tramandati nei secoli. Tra i formaggi più conosciuti e apprezzati spiccano il Pecorino Toscano Dop ottenuto dalla lavorazione di latte ovino, il Grande Vecchio di Montefollonico leggermente piccante e il Marzolino del Chianti. Nel grossetano, una prelibatezza è il Guttus, una sorta di gorgonzola di pecora. I formaggi vengono abbinati al miele di castagno locale e a confetture di frutta speziate.

2. Il Crostino Toscano

Crostino toscano

Il crostino toscano è uno dei piatti toscani tipici di benvenuto delle trattorie della Toscana. Questa tradizione deriva dall’antica usanza di portare a tavola le carni e i pesci in grandi vassoi, dai quali ciascuno poteva prendere ciò che più desiderava posandolo eventualmente su fette di pane secco, prima abbrustolito e poi ammorbidito nel brodo o nel vino. Oggi viene servito su fette abbrustolite di pane toscano non salato per assaporarne meglio il gusto e la sapidità dei fegatini di pollo cotti a lungo con vino e aromi. Un piatto della gastronomia toscana che sa di ospitalità, giovialità e voglia di vivere.

Nella box di Novembre 2016 noi di Italian Fable abbiamo inserito il crostino toscano dell’azienda Il Vallino, la quale sfruttando un territorio ricco di materie prime di qualità riesce a rendere straordinario il suo prodotto. Il Vallino è una realtà agricola che segue la stagionalità delle materie prime ed è costantemente attenta all’innovazione e alla coltivazione. I prodotti dell’azienda sono vere testimonianze della cultura toscana.

3. La Ribollita

Ribollita uno dei piatti tipici toscani

Uno dei primi piatti toscani più famosi è la Ribollita, una variante della tipica zuppa di pane raffermo e verdure che si prepara tradizionalmente in alcune zone della Toscana. E’ un tipico piatto “povero” di origine contadina, il cui nome deriva dal fatto che, molti anni fa, le contadine ne cucinavano grandi quantità che veniva poi “ribollite” in padella nei giorni seguenti. Infatti, la vera distinzione tra la zuppa di pane raffermo e verdure e la Ribollita è che quest’ultima viene bollita due volte anziché una sola.

Gli ingredienti fondamentali sono il cavolo nero e i fagioli. Essendo la Ribollita un piatto invernale è molto importante che il cavolo nero abbia “preso il ghiaccio”, che sia passato cioè da una o più gelate invernali che ne ammorbidiscano le foglie.

Italian Fable ha inserito nella Box di Febbraio 2017 la Ribollita della Gusteria Osteria De’Ciotti il cui laboratorio artigianale si trova a Tavola, paese nel comune di Prato. I prodotti sono frutto di una lavorazione completamente artigianale tanto che i lotti sono realizzati con al massimo 4-5 kg. di materia prima per volta. La frutta e le verdure utilizzate, assolutamente di stagione, vengono accuratamente scelte, pulite e sezionate completamente a mano senza l’ausilio assoluto di nessun tipo di macchinario. La breve cottura che consente di mantenere inalterate le proprietà organolettiche, oltre al profumo ed al colore originario del prodotto stesso, viene poi effettuata in pentole d’acciaio di tipo casalingo.

4. La Fiorentina

Fiorentina

La bistecca alla fiorentina, uno dei piatti toscani più conosciuti e apprezzati, è un taglio di carne di vitellone o di scottona sottoposto ad una particolare lavorazione. Caratterizzata da un taglio alto comprensivo dell’osso, viene cucinata sulla brace o sulla griglia con cottura “al sangue”.

Al tempo dei Medici, durante la Festa di San Lorenzo, la città si illuminava della luce di grandi falò sui quali venivano arrostite grandi quantità di carne di vitello offerte poi alla popolazione. Grazie a questa usanza, tramandata nel tempo, ancora oggi possiamo gustare questa prelibatezza.

La griglia su cui viene cotta la carne viene scaldata con un’abbondante brace di carbone di legna, usando preferibilmente carbone di quercia, di leccio o di olivo. Questa particolare cottura è il segreto di tutto il gusto di questo piatto fiorentino.

5. I Cantucci

Cantucci

I cantuccini o cantucci, chiamati anche biscotti di Prato, sono tra i più famosi dolci tipici toscani. Sono biscotti secchi alle mandorle, ottenuti tagliando a fette il filoncino di impasto ancora caldo. Il loro abbinamento ideale è col Vin Santo, un vino dolce toscano che solitamente accompagna i dessert.

Farina, zucchero, uova, mandorle e burro sono gli ingredienti principali di questi biscotti; in alcune varianti lo zucchero può essere sostituito con il miele e il burro con l’olio d’oliva. Le mandorle non vengono né tostate né spellate.

Come dessert per la Box di Maggio 2017 Italian Fable ha scelto i Cantucci al cioccolato di Marabissi, il quale ha saputo reinventare una colonna portante della tradizione toscana in chiave moderna. L’azienda si caratterizza per l’impiego di materie prime di ottima qualità lavorate a mano. Questi semplici biscotti vi faranno scoprire il vero sapore del cantuccio con un pizzico di golosità in più.

Scopri queste e altre prelibatezze toscane nella nostra dispensa!